GTM-K7TK87Q
 

LO CHEF 

MARCO ROSSI 

CONSIGLIA

Ecco una collaborazione con il nostro amico

CHEF STELLATO MARCO ROSSI..

Siamo sicuri che vi conquisterà con le sue ricette.

Nato e cresciuto a Clusone, Marco Rossi ispirato dalla passione della nonna Lucia per la cucina, lascia la sua città natale al fine di intraprendere la sua formazione alla scuola alberghiera Carlo Porta di Milano, lavorando poi nei più qualificati ristoranti milanesi ed italiani oltre a stagioni negli alberghi più prestigiosi di tutta Europa ( Germania, Francia , Svizzera, Olanda, Inghilterra ) per approfondire la sua “sete“ di sapere.

Per arricchire la sua crescita professionale, collabora con nomi prestigiosi della ristorazione del calibro di Sergio Mei, pasticceria Al Balzer…, ma il maestro che più a lasciato tracce indelebili nella sua creatività è sicuramente Claudio Sadler da cui trae ispirazioni per la sua cucina.

 

UNA PICCOLA RIVISITAZIONE DI UN DOLCE 

Ecco una piccola rivisitazione per preparare un dolce esplosivo con Cioccolato di MODICA con il nostro OLIO EXTRA VERGINE TAGGIASCO, ed OLIVE sempre TAGGIASCHE...

Provate a farlo e poi fateci sapere cosa ne pensate...

UNA PICCOLA RIVISITAZIONE 

Ed ecco un altro piatto inventato dal nostro amico Chef Stellato Marco Rossi,

Ristorante Al Rustico..

Ecco una ricetta particolare con il nostro Olio Extra Vergine e le nostre olive Taggiasche.. Grazie Chef
 

Provate a farlo e poi fateci sapere cosa ne pensate...

ALTRE NOVITA' SULLO CHEF MARCO ROSSI

Lambrugo, il “tonno vitellato” di chef Rossi

vince La prova del cuoco dalla Isoardi

La rivisitazione del “vitello tonnato” ha convinto conduttrice e giuria

Il “tonno vitellato” dello chef di Lambrugo Marco Rossi ha vinto la puntata del 27 settembre de “La prova del cuoco”, programma di punta di Raiuno nella fascia oraria di mezzogiorno condotto da Elisa Isoardi. Per il titolare del ristorante “Al rustico”, noto anche per le sue proposte “gluten free” è stata un’esperienza davvero entusiasmante dove ha potuto mostrare a una platea di milioni di spettatori la sua rivitazione di un classico come il vitello tonnato.

Un piatto che ha convinto la stessa conduttrice televisiva. Rossi, oltre a guidare personalmente la cucina del suo ristorante, è anche docente dell’Enaip di Cantù.

laprovinciadicomo.it

c519.jpg

UNA PICCOLA RIVISITAZIONE 

Ed ecco un altro piatto inventato dal nostro amico Chef Stellato Marco Rossi,

Ristorante Al Rustico.. Grazie Chef
 

Provate a farlo e poi fateci sapere cosa ne pensate...

“Detto Fatto”: gnocchi viola

senza glutine di Marco Rossi

Lo CHEF Marco Rossi, protagonista dello spazio dedicato alla cucina, all’interno del programma condotto da Caterina Balivo su Rai2, Detto Fatto, ha dato la ricetta degli gnocchi viola senza glutine. Di seguito ingredienti e procedimento.

Ingredienti:

  • Per gli gnocchi: 500 g patate viola bollite, 80 g amido di mais, 90 g amaranto macinato, 2 albumi, sale e pepe.

  • Per il condimento: 200 g calamaretti, 150 g zucchine, 100 g porro, 80 g olive taggiasche, olio evo.

Lessare le patate per 20 minuti circa quindi privarle della buccia e schiacciarle con l’aiuto di uno schiacciapatate. Impastare le patate con l’amido di mais, l’amaranto, gli albumi e un pizzico di sale e di pepe (Per fare i classici gnocchi occorre la farina 00 o comunque una normale farina.

 

Per i celiaci è praticamente impossibile mangiare un piatto di gnocchi seguendo la ricetta tradizionale. Ecco perché noi andiamo a sostituire la farina con l’amaranto, che non fa parte delle graminacee e quindi non è un cereale. E’ ricco di proteine, di calcio, fosforo, magnesio e ferro.

 

E’ totalmente privo di glutine e favorisce la digestione. Può essere bollito e servito insieme alle verdure. Sotto forma di farina, invece, può essere ritenuto il vero sostituto della farina di grano saraceno).

 

Ricavare dall’impasto tanti filoncini, tagliare gli gnocchi della dimensione desiderata quindi conferire la forma rigata. In una padella, saltare con un filo d’olio le zucchine e il porro tagliati a julienne. Unire i calamari e dopo qualche istante anche le olive taggiasche. Regolare di sale e pepe.

 

Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata, scolare quindi saltarli in padella con il condimento.